Fedagri: in calo vendite degli alimentari al dettaglio

Fedagri: in calo vendite degli alimentari al dettaglio

Nel primo quadrimestre del 2009 i consumi alimentari hanno registrato un calo del 2,9% rispetto allo stesso periodo del 2008, anche se in maniera più contenuta rispetto ai prodotti non
alimentari (-4,1%). Sono i principali dati diffusi dall’Istat sul commercio al dettaglio che evidenziano, tra l’altro, come le vendite di beni alimentari siano diminuite soprattutto nei piccoli
negozi al dettaglio (-4,1%), mentre la Grande Distribuzione registra una sostanziale tenuta.

Alcuni barlumi di speranza vengono tuttavia dai dati del commercio al dettaglio del mese di aprile, che suggeriscono una possibile ripresa degli indicatori di spesa. “I dati delle nostre
cooperative agroalimentari – rileva Paolo Bruni, presidente di Fedagri-Confcooperative – confermano la tendenza messa in luce dall’Istat: rispetto all’andamento generale, le vendite delle nostre
imprese associate alla GDO registrano incrementi ancora maggiori, seppure con prezzi a volte poco soddisfacenti”.

I segnali positivi delle vendite di aprile coinvolgono tutti i canali della grande distribuzione: in particolare, gli ipermercati, dopo un primo trimestre 2009 in difficoltà, hanno
registrato un incremento del 3,2% rispetto allo stesso mese del 2008. Bene anche gli Hard Discount e i Supermercati che nello stesso periodo hanno conosciuto un aumento delle vendite
rispettivamente del +2,5% e +4,0%.

Leggi Anche
Scrivi un commento