Esce dal coma la figlia-nipote del Mostro di Amstetten

E’ uscita dal coma Kerstin la figlia-nipote di Josef Fritzl, l’uomo che ha tenuto segregata la figlia in uno scantinato per 24 anni abusando di lei ad Amstetten, in Austria, la ragazza, 19
anni, è la maggiore di sette figli nati dagli abusi, tre hanno vissuto con la madre nella cantina, tre con il padre-nonno mentre uno è morto.

La notizia è stata confermata dall’ospedale che ha spiegato che la ragazza ha lasciato qualche giorno fa il reparto di terapia intensiva ed è stata fatta uscire dal coma
farmacologico. Ad aprile la ragazza era stata portata da Fritzl in ospedale dove i medici, insospettiti da una grave malattia avvertirono la polizia che scopri tutta la vicenda. Secondo la
stampa locale Kerstin, si trova già nella clinica psichiatrica vicino ad Amstetten dove tutta la famiglia sta seguendo una terapia di recupero.

Leggi Anche
Scrivi un commento