Emergenza Blue Tongue

Ragusa, 31 Ottobre 2007 – In relazioni alle posizioni espresse e alle richieste elaborate ed avanzate dalle organizzazioni professionali agricole e dal Consorzio provinciale e regionale
degli allevatori nonché dalle cooperative zootecniche, in materia di vincoli conseguenti ad alcuni casi di “Blue Tongue” e per la liberalizzazione della movimentazione del bestiame,
l’assessore provinciale allo Sviluppo Economico, Enzo Cavallo, ha avviato alcuni contatti per l’apertura dei necessari confronti istituzionali per giungere al superamento delle
difficoltà denunciate dagli allevatori ed al soddisfacimento delle esigenze manifestate dai loro rappresentanti.

“La Provincia Regionale non può non intervenire a sostegno dell’azione avviata dalle organizzazioni e dai rappresentanti degli allevatori. Ci sono questioni che dovranno essere
affrontate in maniera risolutiva e, per quanto mi riguarda, sono impegnato a fare la mia parte e a dare il massimo contributo, per venire incontro alle sacrosante esigenze degli allevatori .

Sono d’accordo con coloro che sostengono che per la movimentazione dei bovini esistono le condizioni per l’auspicata liberalizzazione. Purtroppo anche in questo caso permangono restrizioni che
mettono in ginocchio migliaia di allevatori e stanno affossando la nostra economia. Sono convinto che occorre agire con la massima determinazione per restituire la necessaria
tranquillità agli operatori e nuove prospettive al settore. Per questo ho deciso di convocare il tavolo provinciale dell’agricoltura e della zootecnia per decidere insieme ai
rappresentanti di categoria le iniziative da intraprendere e le azioni da svolgere anche sul piano istituzionale”

Leggi Anche
Scrivi un commento