E' nato il primo “Bosco per Kyoto”

Viterbo – Oggi è nato ufficialmente il primo “Bosco per Kyoto”, l’iniziativa legata all’omonimo progetto – voluto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e ideato dal
suo predecessore, Carlo Azeglio Ciampi – è gestita da Accademia Kronos e nella Tuscia ha visto la parte scientifica e tecnica affidata all’ateneo viterbese sotto la responsabilità
della direttrice del Dipartimento di Scienze Ambientali Anna Maria Fausto. A finanziare l’operazione è stato l’assessorato all’Ambiente della Provincia, mentre progettazione e
realizzazione dell’impianto forestale sono stati a carico all’equipe del professor Riccardo Valentini.

Stamattina decine di bambini si sono dati appuntamento sull’area di 3 ettari nei pressi dell’azienda agricola comunale “Rocca Respampani”, in località “La Gnignera” a Monteromano, per
dare vita materialmente al bosco. Insieme a loro, l’assessore all’Ambiente Tolmino Piazzai, il presidente di Accademia Kronos Ennio La Malfa, la professoressa Fausto, il sindaco Domenico Pengo
e il comandante provinciale del Corpo Forestale Pietro Leoni.

Per il “Bosco per Kyoto” oggi è stata insomma un po’ la posa della prima pietra. E in mezzo a quelle circa 1.900 piante di vario genere ce n’era anche una molto particolare: un cedro del
Libano piantato in ricordo del forestale Luigi Mitrani, morto recentemente a causa di una malattia incurabile. In questa occasione anche i suoi parenti hanno voluto essere presenti.

“Sul tema dei cambiamenti climatici – ha detto Piazzai – siamo tutti impegnati. In questo senso, bisogna agire localmente e pensare globalmente, ovvero occorre fare qualcosa in casa nostra
guardando alla salvaguardia di tutto il pianeta”. E rivolgendosi ai bambini ha aggiunto: “Oggi ci aiutate a piantare il bosco, domani aiutateci a salvaguardarlo”.

L’area di Monteromano diventerà inoltre un centro permanente di didattica forestale, legata allo studio dell’effetto serra e dei cambiamenti climatici. L’assessore Piazzai l’11 gennaio
del 2008 riceverà in Campidoglio il premio che porta il nome dell’iniziativa. “Per questa iniziativa il giorno scelto non è casuale: è infatti in corso la settimana che
l’Unesco dedica all’ambiente. E la Provincia si sta impegnando per fare la sua parte attraverso l’iniziativa “Ambientarti”, in programma dal 7 al 12 novembre a palazzo Doria Pamphili di San
Martino al Cimino. Ma intanto occupiamoci del bosco: insieme ne seguiremo l’evoluzione”.

Poi i ragazzi delle scuole di Vetralla e Monteromano hanno messo a dimora le piantine.

Leggi Anche
Scrivi un commento