Dipendenti in trasferta o in missione

D: Quali sono gli adempimenti del datore di lavoro se invia in trasferta e/o in missione i propri lavoratori?

R: Il datore di lavoro che invia i propri lavoratori in trasferta o in missione ha l’obbligo di comunicarlo all’INAIL perché possa correttamente valutare i rischi ai fini classificativi,
oltre che ai fini dell’anamnesi del lavoratore in caso di malattie professionali. La citata comunicazione, secondo l’INAIL (V. Nota Direzione centrale rischi, marzo 2008) deve contenere le
seguenti informazioni: datore di lavoro/committente (inclusi codice ditta e numero PAT); lavoratore/collaboratore coordinato e continuativo a progetto (dati anagrafici e fiscali compresi
retribuzione/compenso); luogo e durata della trasferta; contenuto del lavoro.

Leggi Anche
Scrivi un commento