Denti, otturazioni e amalgama di mercurio

Roma – L’amalgama al mercurio per le otturazioni dentali e’ accusato di causare una molteplicità di guai all’organismo (cefalea, irritabilità e depressione, dermatiti ad
eziologia sconosciuta, stanchezza cronica, psicoastenia, deficit della memoria, tremori.).

E’ proprio così? Per dodici anni, alcuni ricercatori del Centro di Ricerca di Medicina naturale dell’Università Tecnica di Monaco di Baviera (Germania) hanno approfondito il tema,
interpellando complessivamente 5.000 soggetti in cura da un dentista per liberarsi dalle vecchie otturazioni. La conclusione e’ confortante. «Non siamo riusciti a stabilire un nesso tra
otturazioni con l’amalgama e i disturbi accusati dai pazienti», ha commentato il responsabile della ricerca Dieter Melchart.

E’ vero che il mercurio, metallo pesante, si deposita sui reni e nel sistema nervoso, ma le concentrazioni sono ben al di sotto del livello di rischio per la salute, anche nel caso in cui
qualcuno avesse la bocca piena di otturazioni. Lo studio ha poi rilevato che non esiste un disturbo tipico legato all’amalgama. Infatti, i pazienti accusavano chi mal di testa, chi disturbi
intestinali, chi spossatezza e chi altro per un totale di 300 sintomatologie diverse.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Leggi Anche
Scrivi un commento