Debiti scolastici: recupero e verifiche entro il 31 agosto

Il Ministero della pubblica istruzione, con circolare prot. 6163 del 4 giugno 2008, ha fornito istruzioni circa le modalità di recupero dei debiti scolastici e gli scrutini finali.
Il Ministero, in particolare, ha reso noto che “prima dell’inizio del nuovo anno scolastico si dovrà procedere ad un’ampia riflessione sulle criticità emerse nel corrente anno e
rilevate anche dal monitoraggio in atto”, soprattutto per garantire le attività di sostegno e di recupero quale parte ordinaria e permanente del piano dell’offerta formativa.
Per gli interventi promossi dalle scuole, il Ministero ha destinato 57 milioni si euro in aggiunta alle risorse già previste dalla disciplina contrattuale del comparto e, quindi, alle
scuole saranno erogati:
– 197 milioni di euro finalizzati al recupero e al sostegno e previsti dalla sequenza contrattuale, sottoscritta in data 8 aprile 2008 tra l’ARAN e le OO.SS, relativa al fondo di
istituto;
– 57 milioni di euro, sulla base dell’art. 1, comma 634, della Finanziaria 2007.
Il Ministero, comunque, ha ribadito che sarà tutelata l’autonomia della scuola in relazione alle scelte organizzative per aspetti quali la consistenza oraria dei corsi di recupero, le
modalità di utilizzo dei docenti ed i modelli di intervento (corsi di recupero, assistenza allo studio individuale, utilizzo della quota del 20% dell’orario curricolare, ecc.).
Il Ministero, infine, ha ricordato che i corsi di recupero e le verifiche per il superamento del debito dovranno risultare conclusi entro il 31 agosto, anche se “eventuali proroghe, motivate da
particolari esigenze organizzative, saranno adeguatamente valutate anche in relazione alle implicazioni correlate all’avvio del nuovo anno scolastico”.

Ministero della pubblica istruzione, circolare prot. 6163 del 4 giugno
2008

Leggi Anche
Scrivi un commento