Dalla miglior tradizione italiana, una moderna storia di imprenditoria giovanile

Dalla miglior tradizione italiana, una moderna storia di imprenditoria giovanile

Quella di Riso Pozzi è una storia avvincente che guarda al futuro con l’entusiasmo e l’impegno di due giovani fratelli, Giuseppe e Giorgio Pozzi, che continuano a promuovere i valori da sempre portati avanti dall’azienda di famiglia.

Quei concetti così moderni e attuali eppure così radicati nella storia e nella tradizione da apparire ancor più innovativi rispetto al contesto in cui sono nati.

Riso Pozzi si identifica con una storia di passione che ha portato avanti una scelta di qualità: quella di dedicarsi all’antica tradizione risiera che fa del Carnaroli Classico un prodotto unico nel suo genere.

Siamo nel pavese, e precisamente a Landriano, dove sorge la Cascina Cirano attorno alla quale si estendono le risaie della famiglia Pozzi.

Qui dal 1961 il papà di Giuseppe e Giorgio, così come aveva fatto a sua volta il nonno, continua la coltivazione del riso Carnaroli Classico nel rispetto dei processi di lavorazione che permettono di ottenere un prodotto naturale e in purezza.

La Cascina Cirano opera infatti da sempre secondo i principi di sostenibilità  salvaguardando le proprie risaie in virtù di una produzione 100% naturale.

Ad iniziare dalla semina con concimi naturali nel rispetto della terra e dell’acqua, i due elementi imprescindibili per lo sviluppo della pianta del riso.

La raccolta poi avviene solo al momento giusto quando, tra settembre e ottobre, il riso è maturo e, ancora grezzo, non ancora pilato, viene trasportato in cascina dove viene fatto essiccare fino a raggiungere la giusta percentuale di umidità (circa 12 – 14%).

La lavorazione è ridotta al minimo e ciò permette di mantenere intatte le caratteristiche nutritive e gustative di Riso Pozzi che si distingue grazie al suo colore ambrato caldo e alla sua consistenza.

Si tratta di un riso giovane, che viene confezionato nel medesimo anno solare di produzione: ciò permette di mantenere invariato il contenuto di amilosio e amilopectina che formano l’amido di cui per il 90% è costituito il riso. L’amilosio contenuto nel riso giovane inoltre, secondo gli studi più recenti, tende ad essere meno solubile in acqua calda così determinando una migliore tenuta alla cottura. Anche in questo i fratelli Pozzi hanno raccolto una bella sfida, proponendo un prodotto di altissima qualità che non scuoce e trattiene al meglio profumi e sapori esaltando al massimo qualsiasi ingrediente.

“Abbiamo sempre ammirato le scelte del nonno, prima, e di nostro padre dopo, assolutamente coraggiose in tempi in cui il concetto di sostenibilità era ancora sconosciuto” dichiarano Giuseppe e Giorgio Pozzi e proseguono “ed  è stato naturale decidere di condividerle dedicandoci all’azienda di famiglia”.

Un’azienda che sposa completamente la strategia Farm to Fork (F2F), il piano decennale messo a punto dalla Commissione europea per guidare la transizione verso un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente.

Ed è in linea con questa filosofia anche l’impegno dell’ultima generazione Pozzi per il rispetto di tutti i requisiti di tracciabilità varietale – dalla semina alla commercializzazione – così da potersi definire Riso Carnaroli “classico” e dare al consumatore la garanzia di un prodotto di eccellenza proveniente dalle migliori sementi certificate 100% Carnaroli dall’Ente Nazionale Risi (che svolge un’intensa attività per tutelare il settore risicolo e controllare il prodotto commercializzato in Italia).

Ecco allora che scegliere Riso Pozzi significa non solo scegliere un prodotto di altissima qualità ma condividere la tradizione e darle continuità in un’accezione assolutamente moderna e consapevole così come testimonia l’impegno di Giuseppe e Giorgio.

Riso Pozzi è disponibile, oltre che in alcuni punti vendita COOP e IPERCOOP del nord Italia, direttamente sul sito online.

Leggi Anche
Scrivi un commento