Corre il made in Italy agroalimentare

Chiusi i lavori della Conferenza di organizzazione Uila che si è svolta a Cagliari nei giorni 17-18 giugno. I due giorni di intenso lavoro hanno visto la partecipazione di oltre 300
delegati, con l’intervento, fra gli altri, di Luigi Angeletti, segretario generale Uil.

Stefano Mantegazza, segretario generale Uila-Uil ha tratto le conclusioni dei lavori e ha dichiarato, tra l’altro, che “l’agroalimentare italiano conferma di essere il volano dell’economia
italiana con un nuovo straordinario incremento delle quota di export. Questa è l’ennesima dimostrazione della necessità di rimettere queste aziende al centro delle
politiche di intervento della Pac. Una nuova rivoluzione verde va imposta all’Europa: più profitti alle imprese più reddito ai lavoratori”.

Mantegazza ha definito poi le nuove intenzioni della Uila ” proporremo a Flai e Fai, l’election day – ha spiegato Mantegazza – una nuova sperimentazione sulla rappresentazione sindacale.
Vorremmo, infatti, fissare nel settore agroalimentare in un’unica data l’elezione di tutte le Rsu per dare così nuovo slancio e protagonismo alla democrazia sindacale nelle aziende
e sul territorio”.

Leggi Anche
Scrivi un commento