Cordoglio di Prodi per la morte di Fabio Gobbo

Si è spento oggi a Roma il professor Fabio Gobbo, Sottosegretario presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con la responsabilità del Comitato Interministeriale per la
Programmazione Economica (CIPE).

Il Presidente del Consiglio Romano Prodi, appena appresa la notizia, ha rilasciato la seguente dichiarazione: «Il Paese perde un servitore leale e intelligente, io un amico e un punto di
riferimento importante. Ho avuto Fabio come studente all’Università di Bologna dove si è laureato nel 1970. Da allora il suo lavoro di economista si è intrecciato sempre
con la mia attività sia nell’ambito universitario che nella redazione e successivamente nella direzione de «L’Industria», rivista di economia e politica industriale che ha
radunato attorno a sé la maggior parte degli studiosi italiani della materia.

Dopo la sua esperienza come membro della commissione Antitrust e le molteplici attività accademiche e scientifiche, ho ripreso la consuetudine continua di lavoro con lui tramite il suo
lavoro nel CIPE. Un impegno difficile, complesso, svolto con maestria e con una straordinaria efficacia anche negli ultimi mesi, quando la malattia gli rendeva sempre più difficile il
lavoro. Ma, malgrado questo, ha voluto essere presente a tutte le riunioni e partecipare ad ogni decisione. Anche la scorsa settimana, nonostante il suo posto nella «sala verde» di
Palazzo Chigi fosse rimasto forzatamente vuoto, dal letto di ospedale aveva voluto analizzare e discutere tutte le decisioni che erano all’ordine del giorno.

A nome di tutto il Governo voglio esprimere in questo tristissimo momento il mio «grazie» a Fabio per il suo esempio e la sua dedizione, stringendo in un abbraccio forte i suoi
cari, la moglie Giovanna e la figlia Giulia»

Leggi Anche
Scrivi un commento