Convegno: Professionisti e notai nel mercato liberalizzato

Roma – Si svolgerà domani 7 novembre, ore 9,30, a Roma il convegno realizzato dall’Unione Nazionale Consumatori nell’ambito del Progetto “Più concorrenza più
diritti”, promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico, per spiegare le novità conseguenti alle liberalizzazioni di recente introdotte.

La legge 248/06 (di conversione del primo decreto Bersani) ha inciso profondamente sul mercato delle libere professioni, eliminando molti dei vincoli alla concorrenza che caratterizzavano
questo settore. Ciò significa che cambierà il rapporto dei cittadini con l’avvocato, l’architetto, il commercialista ed anche il notaio.

Non è ancora possibile – sostiene l’avv. Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori – stabilire in che misura le riforme hanno già inciso
sul quotidiano dei cittadini. Di certo, però, già si avverte un mutato clima culturale: il cittadino che entra nello studio dell’avvocato o del commercialista è consapevole
dei suoi diritti di consumatore-utente”.

Da tutto questo ci si aspetta una riduzione delle parcelle ed una maggiore efficienza nelle professioni: l’utente avrà infatti maggiori informazioni sui servizi offerti e più
capacità contrattuale. “E’ un primo passo – ha aggiunto Dona – per rimuovere quella sudditanza che spesso caratterizza il rapporto con il libero professionista, improntato al
timore del cliente di ricevere una parcella troppo cara”.

Al Convegno parteciperanno Antonio Lirosi, Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico, e Antonio Longo, Presidente del Movimento Difesa del Cittadino ed interverranno Paolo
Piccoli (Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato), Paolo Stefanelli (Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri), Valter Militi (Presidente AIGA – Associazione Italiana Giovani
Avvocati) e Paola Moreschini dell’AGIT (Avvocati Giureconsumeristi Italiani). Seguiranno le testimonianze di primari Studi commerciali e legali italiani ed internazionali.

L’incontro sarà moderato da Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

Leggi Anche
Scrivi un commento