Convalida delle dimissioni da presentare al datore di lavoro

D: Volevo sapere se i lavoratori dimissionari devono recarsi presso la DPL per poter avere l’ok telematico quale convalida delle dimissioni da presentare poi al datore di lavoro. In caso di
dimissioni della lavoratrice per matrimonio o per maternità si può utilizzare la procedura on line?

R: Il Ministero del lavoro ha chiarito che i lavoratori dimissionari non devono più recarsi presso la DPL per la convalida delle dimissioni da presentare poi al datore di lavoro
perché possono farlo direttamente. Non sono soggette alla convalida on-line, tra l’altro, le dimissioni presentate in azienda in quanto si va in pensione, oppure presentate da chi ha
raggiunto l’età pensionabile.
Con Nota del 25 marzo 2008, n. 5130 il Ministero del lavoro infatti ha chiarito che il lavoratore può compilare direttamente il modello dopo avere chiesto al sito del Ministero del
lavoro (www.lavoro.gov.it/mdv) la identificazione (user id e password).

Al dipendente saranno rilasciati due codici che rendono non contraffabile il modulo e la data da cui decorrono i 15 giorni di tempo entro i quali il lavoratore deve presentare il modulo al
proprio datore di lavoro, pena la nullità delle dimissioni.
In caso di dimissioni della lavoratrice invece occorre rivolgersi esclusivamente alle DPL per causa di matrimonio (periodo compreso tra il giorno della richiesta delle pubblicazioni di nozze e
l’anno successivo alla celebrazione del matrimonio); per causa di maternità (per tutto il periodo coperto dall’evento). La convalida delle dimissioni va data dal funzionario
dell’ufficio. Combinando le leggi la situazione si svolge così: il lavoratore deve andare alla Direzione provinciale del lavoro, deve compilare il modulo delle dimissioni, deve
confermare la propria volontà e deve esibire la convalida.

Leggi Anche
Scrivi un commento