Contributi previdenziali peri i dipendenti della Scuola pubblica e sostituto d'imposta

D: Siamo dipendenti pubblici della scuola e volevamo sapere se è vero che non sarà più l’Inpdap a versarci i contributi per la previdenza complementare? Ma allora
chi?

R: Con Nota operativa n. 5 del 2008 l’Inpdap ha comunicato, in ordine ai contributi previdenziali per la previdenza complementare dei dipendenti della Scuola pubblica, che lo stesso Inpdap oggi
non è più tenuto a pagare il contributo datoriale previsto per i lavoratori della scuola che aderiscono alla previdenza complementare, mentre invece lo sarà il sostituto di
imposta; a tale versamento delle due quote (datore di lavoro e lavoratore) provvederà quindi l’Amministrazione che paga lo stipendio, vale a dire il sostituto di imposta che, a seconda
del tipo di contratto del dipendente, è il Ministero dell’economia o la singola istituzione scolastica.

L’inpdap ha ricordato nella citata Nota che la Finanziaria 2008 aveva infatti previsto che le quote del contributo a carico del datore di lavoro – attualmente determinate con legge Finanziaria
per tutti i dipendenti dello Stato – devono essere versate dalla scuola in modo congiunto con le stesse modalità previste per il pagamento del contributo a carico dei lavoratori.

Leggi Anche
Scrivi un commento