Contratti di lavoro fasulli: si applicano le sanzioni per omissione contributiva

L’Inps, con messaggio n. 30013 del 12 dicembre 2007, ha reso noto che, in seguito all’accertamento di collaborazioni fittizie e alla corresponsione di retribuzione in nero, al datore di lavoro
verranno applicate le sanzioni previste per l’evasione sulle somme “fuori busta”.
Invece, rispetto alla diversa qualificazione del rapporto di lavoro (es contratto a progetto invece di lavoro subordinato), al datore di lavoro devono essere comminate le sanzioni previste per
l’omissione contributiva.

Leggi Anche
Scrivi un commento