Contraffazione: 17 imprenditori cinesi denunciati dalla GDF

Roma – Questa mattina 50 militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno dato il via all’operazione «ciclope», ideata allo scopo di
contrastare, in forma massiccia, il commercio di prodotti illeciti nella capitale.

Sono stati perquisiti 17 magazzini e negozi nel quartiere Casilino, gestiti da altrettanti imprenditori di nazionalità cinese.

Grazie all’operazione sono stati denunciati 17 imprenditori per varie ipotesi di reato, oltre che l’applicazione di importanti sanzioni amministrative previste dal «codice al
consumo». Il valore stimato delle merci sequestrate, per oltre 600.000 articoli, supera i 7.000.000 di euro. In tutti i negozi perquisiti era presente un’ingente giacenza di prodotti di
diverse tipologie merceologiche come giocattoli sprovvisti del marchio ‘ce’ di conformità, dispositivi elettrici recanti l’indebita apposizione dello stesso marchio europeo,
calcolatrici, pile, accessori per l’abbigliamento, scope elettriche, bigiotteria, prodotti in pelle recanti marchi contraffatti di note griffe ed altro ancora.

Nel corso delle operazioni, molti negozianti perquisiti hanno presentato documentazione falsa sulla conformità alle norme europee dei prodotti messi in vendita, allo scopo di ostacolare
l’accertamento degli illeciti.

Leggi Anche
Scrivi un commento