Contini: «La Farnesina vigili sugli italiani nelle zone di conflitto»

«Le crisi aperte o acuite in questi ultimi giorni in diverse aree geografiche suscitano apprensione per gli italiani presenti sui luoghi di conflitto» lo ha dichiarato Barbara
Contini, responsabile di ‘Azzurri nel Mondo’.

«Il pensiero corre, ha osservato la Contini, agli operatori Onu e alla staffetta di militari italiani inviati per predisporre la missione Eufor in Ciad a favore dei profughi del Darfur,
che si trovano sui luoghi dello scontro tra esercito e ribelli, agli italiani in Kenia, ove ancora permane lo scontro etnico-politico e ai tanti italiani, soprattutto operatori economici,
presenti in Sri-Lanka, nuovamente attraversato dal sanguinoso terrorismo interno.

Mentre sollecitiamo l’attenzione della Farnesina a predisporre tutele locali e rientri eccezionali nei confronti di tutti gli italiani in tali località, rileviamo che, a fronte del
crescente fenomeno delle instabilità interstatali che si manifestano in Africa e in Asia, con improvvisi conflitti interetnici o politici interni, la comunità internazionale debba
al più presto individuare e adottare nuovi strumenti validi per garantire la sicurezza internazionale».

Leggi Anche
Scrivi un commento