Congedo di maternità flessibile anche per le colf

Anche le collaboratrici familiari addette ai servizi domestici ed all’assistenza alla persona possono accedere al congedo per maternità flessibile.
Lo ha reso noto l’Inps con il messaggio n. 1621 del 19 maggio 2008, precisando che l’art. 20 del D.L.vo n. 151/2001 si applica anche alle colf.
Ne consegue che il congedo di maternità mantenga la sua durata fissa, ma le lavoratrici possono decidere di astenersi dal lavoro dal mese precedente la data presunta del parto ai 4 mesi
successivi. Anche per le colf, comunque, il medico specialista del Servizio sanitario nazione deve attestare che le condizioni di lavoro non pregiudicano la salute della madre e del
nascituro.
L’Inps, infine, ha precisato che le domande saranno accettate se le certificazioni sanitarie abbiano data non successiva alla conclusione del settimo mese di gravidanza.

Leggi Anche
Scrivi un commento