Confesercenti: «si alla tutela dei centro storici. Si alla tutela del commercio di qualità»

“La Confesercenti apprezza l’impegno del Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, a tutela delle città d’arte e dei centri storici e contro l’abusivismo
commerciale, la Direttiva emanata e pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale è infatti giustamente ispirata all’esigenza di proteggere il valore artistico, storico ed ambientale di molti
luoghi a forte vocazione turistica dall’assalto delle attività commerciali ambulanti abusive, spesso avulse dal contesto in cui operano.

Occorre però evitare che l’attività di ricognizione e razionalizzazione prevista dal provvedimento vada a colpire anche attività commerciali correttamente inserite nei
centri storici e nelle città d’arte dei quali rappresentano una importante componente culturale – e nei casi degli esercizi e dei mercati più antichi anche una testimonianza
storica e architettonica – svolgendo altresì un ruolo insostituibile di animazione della vita cittadina e ormai di raro servizio soprattutto nel settore alimentare per gli abitanti ed i
turisti.

Per questo motivo chiediamo al Ministro la costituzione di un osservatorio nazionale con la partecipazione delle organizzazioni del commercio. Siamo pronti a collaborare per evitare che
l’Italia dell’arte, ma anche il commercio regolare, vengano degradati dall’abusivismo”.

Leggi Anche
Scrivi un commento