Concluso il tour italiano della missione STS-120/Esperia

Si è concluso con la visita del 24 gennaio al Presidente della Repubblica Italiana al Quirinale, il tradizionale ”post-flight tour” dell’equipaggio della missione STS-120/Esperia, che
ha visto tra i protagonisti l’astronauta dell’ESA di nazionalità italiana, Paolo Nespoli.

I membri dell’equipaggio, arrivati in Italia lo scorso 14 gennaio su invito dell’ESA e dell’ASI, sono stati impegnati in una serie di visite ed incontri istituzionali in diverse città e
centri del Nord e Centro Italia, a partire da Torino per concludere il tour con la tappa romana.
Durante la permanenza a Roma, l’equipaggio ha visitato per primo ESRIN, il sito in Italia dell’Agenzia Spaziale Europea, dove per l’occasione è stato organizzato un evento congiunto
ESA/ASI, dedicato ai media, ai rappresentanti delle istituzioni locali e ad un pubblico generale a cui gli astronauti hanno raccontato la loro esperienza nello spazio, suscitando l’entusiasmo
della platea, soprattutto tra gli universitari e gli studenti delle scuole medie presenti all’evento.

Gli astronauti sono stati accolti da Volker Liebig, Direttore dei Programmi di Osservazione della Terra dell’ESA e Capo di ESRIN, da Simonetta di Pippo, Responsabile ASI dei Programmi di
Osservazione dell’Universo, per poi ricevere il saluto del Sindaco di Frascati, Francesco Paolo Posa, che ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto nell’area di Frascati in campo
scientifico e di ricerca. Con vivo interesse sono state poi rivolte numerose domande all’equipaggio che ha risposto alle curiosità del pubblico con la precisione scientifica dei
professionisti dello spazio ma anche con una passione ed un’emozione di chi è stato protagonista di un’esperienza straordinaria.

Il 22 gennaio, la giornata dell’equipaggio è stata dedicata agli incontri con i rappresentanti italiani della ricerca scientifica: dopo l’incontro con gli studenti all’Università
La Sapienza di Roma, i membri della missione e il Direttore ESA Volker Liebig sono stati accolti presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana dove hanno pranzato in compagnia dell’On. Fabio
Mussi, Ministro dell’Università e della Ricerca.

Il giorno dopo è stata la volta dell’incontro con Benedetto XVI che ha ricevuto gli astronauti in Vaticano durante la pubblica udienza. Il 24 gennaio, invece, il fitto programma è
proseguito con la visita al Campidoglio dove ad accogliere i membri dell’equipaggio accompagnati dal Direttore Volker Liebig, c’era il Vicesindaco di Roma Mariapia Garavaglia, per poi
continuare verso il colle del Quirinale. Ad attenderli nella suggestiva cornice del Palazzo del Quirinale, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano con il quale il Comandante Pamela
Melroy e l’astronauta dell’ESA Paolo Nespoli avevano dialogato in collegamento dalla Stazione Spaziale Internazionale lo scorso 31 ottobre durante una in-flight call.

Proprio durante quel collegamento, il Presidente della Repubblica aveva ufficialmente invitato l’equipaggio a fargli visita in Italia per porgere loro, in nome della comunità scientifica
e del paese, uno speciale ringraziamento per il lavoro svolto e il contributo dato alla crescita della conoscenza scientifica e tecnologica.

Il 25 gennaio, l’equipaggio ha fatto rientro a Houston per continuare il programma di attività tecniche e scientifiche previste durante la fase successiva al completamento della
missione.

Leggi Anche
Scrivi un commento