Concessione del contributo di solidarietà

L’Inps, con messaggio n. 12972 del 5 giugno 2008, ha fornito istruzioni sull’applicazione della procedura di concessione del contributo di solidarietà ai sensi dell’art. 5 commi 5 e
segg. della legge n. 236/93.
Sulla materia, in particolare, si era espresso il Ministero del lavoro con la circolare n. 20 del 25 aprile 2004, che stabiliva che il Ministero dovesse inviare alle Direzioni provinciali la
seguente documentazione per l’erogazione del contributo:
– Decreto direttoriale di concessione
– Copia del mandato per l’accredito alla Direzione provinciale Inps della somma da erogare
– Elenco delle aziende e delle relative coordinate bancarie
– Elenco dei lavoratori beneficiari, e delle relative coordinate bancarie, nel caso in cui, nelle more della verifica del diritto da parte delle DPL, l’aziende fosse cessata.
Tuttavia, con la nota n. 1794 del 14 luglio 2006, il Ministero del Lavoro modificava le precedenti disposizioni, stabilendo che alle Direzioni Provinciali Inps dovessero essere trasmessi i
seguenti dati:
– esatto ammontare del contributo
– regione sociale dell’azienda e relative coordinate bancarie
– elenco con l’individuazione dei lavoratori destinatari, nel caso in cui l’azienda abbia nel frattempo cessato l’attività.
L’Inps, quindi, ha reso noto che il Ministero del lavoro ha reso operativa quest’ultima modalità e che, quindi, le precedenti disposizioni in materia sono prive di validità,
mentre restano invariate tutte quelle che non riguardano espressamente la documentazione a corredo.

Inps, messaggio n. 12972 del 5 giugno 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento