CONAF: Il Tar ordina la sospensione cautelare della proclamazione degli eletti

Il Tar Lazio, a cui il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali (Conaf) si è rivolto il 18 agosto, ha deciso di bloccare la proclamazione degli
eletti in attesa di decidere, il 4 settembre, sulla sospensiva concessa in via interinale e di pronunciarsi sui lavori della Commissione elettorale.

Come era accaduto nell’aprile scorso, quando il Conaf interpellò il Tar in merito alla legittimità del decreto di nomina della Commissione elettorale (il Tar
sentenziò l’incompatibilità dei membri nominati con l’incarico) anche in questa occasione la magistratura amministrativa ha riconosciuto il carattere d’urgenza della
richiesta sulla quale si pronuncerà nel giro di poche settimane.

“Questa pausa – afferma il Presidente Mercurio, Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali – servirà a tutti, Istituzioni e dirigenti ordinistici, per
riflettere su quanto accaduto, in attesa della sentenza del Tar. Le procedure e le modalità decisionali della Commissione elettorale, durante le sessioni di lavoro, sono state
tanto anomale e irregolari che sono stato costretto a intervenire per la tutela dell’interesse della categoria, ovvero per la salvaguardia della democraticità e
regolarità delle elezioni, vista anche la mancata vigilanza dell’organo competente.”

Il modus operandi della Commissione è stato così anomalo, anche rispetto alle elezioni precedenti, da aver anche creato tensione tra gli stessi membri, tanto da far
polemicamente dimettere, e abbandonare i lavori, a uno di essi, impossibilitato a esercitare compiutamente l’incarico affidatogli dal Ministero. La decisione di ignorare l’esame delle
segnalazioni e dei ricorsi presentati a tutti i componenti, come invece era loro richiesto in base a specifiche richieste scritte del Ministero di Giustizia, è scaturita sulla base
di una votazione a maggioranza (3 a 2). Alla corposa documentazione messa a disposizione degli Uffici ministeriali è infatti solo stata data lettura al termine dei lavori, quasi si
trattasse di una inutile formalità da espletare e non di parte integrante dei compiti della Commissione chiamata ad esprimersi sulla regolarità del voto.

La sospensione della proclamazione degli eletti da parte del Tar del Lazio per il Conaf rappresenta un ulteriore passo lungo un cammino teso a garantire che la normativa in tema di elezioni
ordinistiche venga compiutamente rispettata e che non vi sia neanche il minimo dubbio sulla legittimità del prossimo Consiglio Nazionale. In quest’ultima ottica si è
sempre mosso il Conaf in carica.

Leggi Anche
Scrivi un commento