Coltrane, Verdi e Mozart? Gli stessi geni musicali

Studi genetici molecolari e statistici su 15 famiglie finlandesi hanno identificato una sostanziale componente genetica nell’attitudine musicale.

Le regioni genetiche identificate dagli scienziati dell’Università di Helsinki contengono geni che influiscono sull’estensione e la migrazione cellulare nel corso dello sviluppo
neuronale. Il risultato della ricerca, reso noto attraverso il British Medical Journal, mostra come l’attitudine musicale sia regolata da diversi di questi geni o varianti genetiche
predisponenti.

«L’identificazione di geni – afferma Irma Jarvela, una delle autrici della ricerca – coinvolti nella performance e nella percezione musicale ci offre nuovi strumenti per comprendere il
ruolo della musica nelle funzioni cerebrali umane e le loro relazioni con il linguaggio».Esiste di fatto – sostengono gli scienziati finlandesi – un background evoluzionistico comune tra
le facoltà musicali e quelle linguistiche. Per misurare l’attitudine musicale, i ricercatori hanno utilizzato tre test: il primo per l’abilità uditiva (Karma Music test), il
secondo per i toni, il terzo per il tempo.

Leggi Anche
Scrivi un commento