Colombia, ex-parlamentare scappa dopo 8 anni in mano alle FARC

 

Pensavo che mi avrebbero fucilato. Parla così l’ex parlamentare colombiano Oscar Tlio Lizcano, ostaggio politico delle Farc per otto anni, tornato in libertà dopo una fuga
di tre giorni attraverso la giungla e l’incontro fortuito con una pattuglia dell’esercito nazionale, domenica scorsa.

Si tratta della 22esima persona che ha riconquistato la libertà quest’anno, la prima dopo l’operazione messa a punto nel luglio scorso, quando furono liberati 15 ostaggi, tre dei
quali contractors americani e l’ex candidato alla presidenza della Colombia, Ingrid Betancourt.

Durante una conferenza stampa, Lizcano, 62 anni, è apparso esausto e quasi incapace di parlare: “Sono stato costretto a rimanere in silenzio durante gli anni di detenzione”, ha
spiegato.

Il presidente colombiano Alvaro Uribe ha fatto sapere che il ribelle che ha aiutato Litzcano a fuggire riceverà una ricompensa e l’asilo politico in Francia con la sua compagna.
In lotta contro il governo da 44 anni, i guerriglieri delle Farc detengono ancora 20 ostaggi politici, alcuni dei quali da oltre 11 anni.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento