Codacons: Sedia elettrica al luna park, la procura archivia

 

La famosa sedia elettrica del luna park di Milano che questa estate ha suscitato la giusta indignazione degli italiani, non costituisce reato, questo almeno per la Procura di Milano che
ha archiviato l’esposto presentato il 24 luglio dal Codacons.

Il raccapricciante “gioco”, nel quale si inscenava una scarica elettrica che scuoteva un manichino, friggendolo e affumicandolo come se fosse un divertimento, esposto ai passanti, anche
minori di anni 14, non ha profili penalmente rilevanti, né rispetto all’art. 725 del Codice penale (Commercio di scritti, disegni o altri oggetti contrari alla pubblica decenza),
secondo il quale “Chiunque espone alla pubblica vista o, in luogo pubblico o aperto al pubblico, offre in vendita o distribuisce scritti, disegni o qualsiasi altro oggetto figurato, che
offende la pubblica decenza, è punito ….”, né rispetto all’art. 414 (Istigazione a delinquere) secondo il quale “chiunque pubblicamente istiga a commettere uno o
più reati è punito, per il solo fatto dell’istigazione …. Alla pena stabilita … soggiace anche chi pubblicamente fa l’apologia di uno o più delitti”.

Il Codacons si riserva di valutare le motivazioni del PM e di presentare opposizione perché vi sia una prosecuzione delle indagini preliminari.

Leggi Anche
Scrivi un commento