CNR: con misure del milleproroghe grave danno alla programmazione delle attività di ricerca

La legge Finanziaria 2007 consentiva infatti agli Enti di Ricerca, dopo sei anni di blocco delle assunzioni, di procedere autonomamente, nel 2008 e nel 2009, al reclutamento di personale a
tempo indeterminato, nel rispetto di precisi limiti di spesa derivanti dalle risorse del turn-over, e proprio su queste basi era stato predisposto, con tempestività ed impegno, il piano
quinquennale di sviluppo delle risorse umane.

Il Consiglio di Amministrazione auspica che il Governo possa individuare misure idonee ad assicurare la realizzazione delle attività programmate di ricerca, perseguibili solo consentendo
all’Ente di effettuare, nell’ambito della propria autonomia, gli interventi già programmati in materia di assunzioni e stabilizzazioni.

Leggi Anche
Scrivi un commento