Carpenè alla Fiera del Libro di Torino con il Caffè senza porte…. il Pedrocchi di Padova

Torino – E’ difficile da immaginare, ma a Torino, nei padiglioni del Lingotto, in occasione della Fiera del Libro che si à tenuta dall’ 8 all’ 12 maggio, è stata
trasferita una rappresentazione del famoso Caffè Pedrocchi fondato nel 1831 a Padova, grazie ad una ricostruzione ben fatta, curata dall’architetto Riccardo Dalisi, che ha richiamato
l’attenzione di molti visitatori vecchi e giovani, noti e meno noti.

Importanti gli sponsor che hanno partecipato alle manifestazioni organizzate dal direttore del Pedrocchi Federico Menetto, fra i quali spiccano le famose marche Porsche, Illy, Carpenè
Malvolti e Aperol. I barman del Caffè Pedrocchi hanno servito a coloro che hanno partecipato alle presentazioni dei libri, un eccezionale Spritz a base di Prosecco DOC di
Conegliano-Valdobbiadene Carpenè Malvolti e Aperol. Ricco il carnet delle presentazioni degli autori, a partire dal libro pubblicato da Genius Loci per la collana «le pietre
miliari» che racconta la storia di Antonio Carpenè illustre scienziato chimico ed enologo che con Angelo Malvolti fondò, nel 1868, l’azienda omonima.

Poi è stata la volta di Fiamma Nirenstein che ha ben descritto il suo nuovo libro dal titolo «Israele siamo noi» richiamando una folta schiera di pubblico. In occasione della
presentazione del romanzo Sorella , Marco Lodoli ha incontrato Luciana Littizzetto che è arrivata circondata da una scorta di guardie del corpo che forse non è riservata nemmeno
ad un capo di stato, ma che nonostante tutto ha fatto sorridere una schiera di ragazzi venuti ad accoglierla. Emozionante la presentazione di Nannarella il romanzo su Anna Magnani curato da
Giancarlo Governi e poi simpaticissimo il talk-show di Valeria Parrella con Teresa De Sio. Affollato l’incontro di Giampiero Mughini che ha presentato il libro Juve.Il sogno continua edizioni
Mondadori, al quale hanno partecipato Giovanni Cobolli Gigli, Giovanni De Luna, Ciro Ferrara e Nerio Nesi. Bene accolto il Presidente della Regione Veneto Giancarlo Galan, intervistato da Paolo
Possamai che lo ha intrattenuto con alcune domande «scomodose» alle quali il Presidente ha risposto con la consueta chiarezza ed ironia, ha presentato il suo libro «Il
Nord.Est lo governo io». Dal parterre del Pedrocchi alla Fiera del libro sono passati molti altri personaggi come Massimo Giletti, Tinto Brass, Davide Paolini, Ugo Guidolin e Lidia Ravera
e molti altri. Insomma , non si può certo dire che non sia stata una Fiera sottotono anche perchè i giornali hanno dedicato ampi spazi alla discussa partecipazione di Israele
nella veste di «Paese invitato» e il tutto poi alla fine si è risolto con buon senso, compresa la manifestazione di protesta che ha avuto luogo per le vie della città
con la sola conseguenza di ridurre un pò l’afflusso del pubblico nel corso delle ore pomeridiane. Dai commenti raccolti presso i visitatori, ottimo il servizio dei barman e assolutamente
apprezzati sia lo Spritz Prosecco Carpenè con Aperol che l’espresso Illy. I libri presentati alla Fiera del libro di Torino 2008, ora iniziano il loro viaggio nelle librerie di tutte le
città d’Italia e saranno gli Italiani a decretarne il successo e/o l’insuccesso. Di sicuro ce n’è uno che farà i numeri ed è quello della Rizzoli dal titolo
«La Deriva» scritto da Stella e Rizzo che ancora una volta metterà in luce una parte delle piaghe del nostro Paese e l’auspicio è che al successo del numero di copie
che questo libro prevedibilmente riscuoterà corrisponda un altro successo che consiste nella ripresa della fiducia di ogni Italiano a ridare vita ai valori dell’Italia per rimetterla
nella posizione che le spetta a livello internazionale, ovvero tra le Nazioni guida del Pianeta.

Leggi Anche
Scrivi un commento