Capodanno: baci a Venezia, silenzio a Torino

Da Venezia a Palermo, passando per Milano e Potenza, fino alla riviera emiliano-romagnola, milioni di persone hanno approfittato del cielo terso per brindare sotto le stelle incuranti delle
temperature rigide, a Torino lungo le strade della città ha sfilato una marcia di pace (tradizionale appuntamento di fine anno promosso dal Sermig) per rendere omaggio ai morti sul
lavoro, in particolar modo i sette operai deceduti nel rogo dell’accaieria torinese, scoppiato il 6 dicembre scorso.

A Venezia l’arrivo del nuovo anno è stato salutato nel segno dell’amore con migliaia di coppie che si sono baciate allo scoccare della mezzanotte a piazza San Marco dove c’erano circa
60.000 persone.
A Milano festeggiamenti allo snow park di piazza del Cannone, al Palalido e nei giardini Montanelli. A Genova, musica nelle tre principali piazze: De Ferraris, Matteotti e al Porto Antico con
150 mila persone nel centro storico. Musica anche a Firenze, con Strauss, Verdi e Bizet in piazza Santa Croce e serata techno alla Fortezza da Basso. A Roma in 200 mila al concerto di Giorgia
al Foro Traiano – dove il sindaco Veltroni ha ricordato i morti sul lavoro di Torino e auspicato la liberazione di Ingrid Betancourt – con piazza del Popolo ritrovo tradizionale per il brindisi
di mezzanotte. I morti di Torino sono stati ricordati anche dal sindaco di Bari Michele Emiliano in piazza Prefettura. A Palermo concerto con Nek in piazza Politeama. A Ferrara in 30mila hanno
assistito alla scenografia dell’incendio del Castello. A Cosenza in 20mila hanno ascoltato il concerto in piazza di Renzo Arbore e Orchestra Italiana. Circa un milione di persone ha festeggiato
l’arrivo del 2008 sulla riviera fra Ravenna e Cattolica.

Leggi Anche
Scrivi un commento