Cantieri scuola, situazione risolta a tempo di record nella provincia di Viterbo

Viterbo – Stabilizzazione dei cantieri scuola della Provincia: tutto risolto in meno di 24 ore, stamattina l’assessore alle Politiche del lavoro Stefano Di Meo, il direttore
generale Luciano Dottarelli e la dirigente Giuliana Aquilani, hanno incontrato l’assessore regionale al Lavoro Alessandra Tibaldi per avere un chiarimento definitivo sulla vicenda.

La giunta provinciale lo scorso 30 novembre aveva approvato una delibera – sulla base di un accordo precedentemente concordato e firmato con le organizzazioni sindacali – che prorogava i
cantieri scuola fino a giugno 2008. La Regione, a sua volta, ha approvato la proposta di legge finanziaria per il 2008 successivamente, il 3 dicembre. Quindi, la proroga non compromette la
stabilizzazione dei lavoratori.

E infatti, la lettera dell’assessore regionale al Lavoro, Alessandra Tibaldi, inviata a tutte le Province del Lazio, recita testualmente: «Ai fini dell’applicazione del comma 1
dell’articolo 58 della legge regionale 26/2007, non può tenersi conto delle proroghe dei cantieri scuola lavoro intervenute successivamente al 3-12-2007, data di approvazione da parte
della giunta regionale della delibera recante la proposta di legge finanziaria regionale per l’esercizio 2008».

«Esprimo grande soddisfazione – dice il presidente della Provincia, Alessandro Mazzoli – per aver chiarito in tempi stretti e utili il problema sorto in merito al percorso di
stabilizzazione dei cantieri scuola lavoro. Abbiamo sempre ribadito la nostra volontà in questo senso, dimostrata anche dall’impegno di spesa inserito nel bilancio 2008. Ringrazio
sinceramente l’assessore Tibaldi per la disponibilità e la tempestività del chiarimento, che consente di restituire serenità e certezza alle lavoratrici e ai lavoratori. La
Provincia si attiverà immediatamente per predisporre tutti gli atti necessari alla stabilizzazione».

«La soluzione del precariato – continua l’assessore alle Politiche del lavoro, Stefano Di Meo – è nel dna delle politiche di questa amministrazione, che si è sempre
contraddistinta per essersi attivata a favore della stabilizzazione con atti concreti: cercare di risolvere un problema va solo a vantaggio del lavoratori. Per questo ancora una volta – ma non
avevo dubbi – ringrazio della disponibilità l’assessore Tibaldi, che su questa e altre vicende è pronta a rispondere alle esigenze avanzate dal territorio, mostrando di avere
sempre una sola parola».

Leggi Anche
Scrivi un commento