CamminanCambiando: un giorno di pace e diritti per tutti a Biella

«CamminanCambiando, sulle strade del bene comune» è la manifestazione che si svolgerà per le vie del centro di Biella i prossimi 13 e 14 ottobre e che vede la
partecipazione di 23 realtà appartenenti al mondo dell’associazionismo e del terzo settore biellese.

Per cambiare e salvaguardare il bene comune è necessario mettersi in cammino e percorrere la strada della giustizia, della pace e della solidarietà. E’ questo il messaggio
lanciato dagli organizzatori.

CamminanCambiando ha l’obiettivo di recuperare o creare interesse verso ciò che è di tutti: acqua, aria, ma anche valori come l’accoglienza, la pace, la libertà. Beni
comuni spesso trascurati, che contribuiscono al miglioramento della qualità della vita e alla realizzazione di un’esistenza condivisa e gioiosa.
La manifestazione porterà i biellesi a contatto con quattro temi principali: mondialità, ambiente, pace, dialogo e diritti, inclusione, che verranno affrontati con laboratori,
incontri, dibattiti, stand informativi, animazioni di strada, rappresentazioni teatrali, artistiche e concerti.
Una proposta che non vuole solo far riflettere sulla responsabilità di modificare il proprio stile di vita verso una prospettiva più responsabile, equa e solidale ma che pone
soprattutto l’accento sulla responsabilità di un cambiamento comunitario, partecipato e condiviso.

Ecco il programma per sabato 13 ottobre, a partire dalle 15 e fino alle 19 e 30.

Ai giardini Zumaglini, in via Italia e in Piazza Trinità: “Ecologia – Pace – Dialogo – Diritti – Mondialità”. Nello stand ProvocAzione: “Tutti i diritti per tutti, I poveri non
possono aspettare” e i laboratori di Consumi, ambiente, Risparmio energetico e stili di vita. Mondialità: “Merenda iniqua, percorso sul tessile equo”. “Pace, dialogo diritti: il nostro
no alla pena di morte”, con disegni, ricalchi, messaggi, pensieri, la guerra vista con gli occhi dei bambini, la banca dei valori umani. Ambiente: produzione artigianale di saponi ecologici.

Lungo via Italia ci saranno artisti, giocolieri, break-dancers, teatranti, pittori, musicisti, danzatori di capoeira, arte del riciclo, danza africana, mostre fotografiche e attività
varie di animazione per testimoniare la possibile città ideale e solidale in costruzione, che sarà resa visibile attraverso un allestimento artistico da creare con la
partecipazione dei cittadini. Inoltre, musica con: US4, Helene’s Mates e Beau Mot.

Nella Piazza del Battistero, alle 15 e 30, “Voglio di più non mi basta mai!… ma ce n’è per tutti?” con Elisabetta Garruti, responsabile del progetto Rainbow dell’Associazione
comunità Papa Giovanni XXIII.
Alle 16 e 30 “I diritti che garantiscono la Pace” con Andrea Di Stefano, direttore di “Valori” (mensile di economia sociale, finanza etica e sostenibilità).
Alle 17 e 30 “Una strada possibile per un mondo sostenibile” con Cesare De Maio di Decrescita Felice.
Alle 18 e 30 aperitivo con prodotti del Commercio equo e solidale e prodotti locali.
Alle 19 e 30, teatro e musica con “Bandiera Bianca/Bandiera Nera” di e con Eleni Molos, Francesca Lai, Maurice De Bernardi e Luca Biasetti.

Domenica 14 ottobre 2007 sarà la dedicata al tema Società e fratellanza.

Alle 14 e 30, ritrovo e accoglienza ai giardini Zumaglini di Biella, con musica popolare e balli tradizionali del gruppo Quinta rua.
Alle 15, in cammino, partenza per la “Danza dei Popoli”, con balli e musica in via Italia e un percorso di riflessione attraverso 3 brevi rappresentazioni teatrali dal titolo “Sentirsi
straniero”, a cura di Roberto Coccavo.
Alle 17, in piazza San Cassiano all’interno della festa del quartiere di Riva, un concerto del gruppo multiculturale Asa Branca di Rimini.

CamminanCambiando è organizzato da: Caritas Diocesana di Biella, Csv Biella,

Acli, Altromercato: Bottega Commercio Equo, Amnesty International Biella, Apertamente, Associazione Amici Biellesi, Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, Associazione Dopo di noi,
Banca Etica, Centro di Educazione Ambientale, Centro Missionario Diocesano, Commissione Brasile Perù, Cooperativa Sociale Raggio verde, Cordar, Cosrab, Medici con l’Africa – Cuamm
Piemonte, Emergency, Etnica, Gruppo di Acquisto Solidale Gasbi, Libera Biella, PaceFuturo, Progetto C.ambi.e.re.sti, Remida Biella.
Hanno dato il proprio patrocinio e sostegno: Provincia di Biella, Città di Biella, Fondazione Cassa di risparmio, Csv Biella.

Leggi Anche
Scrivi un commento