Calderone: “La direttiva di Equitalia sulla rateizzazione non considera i consulenti”

“Ci sembra molto strano che Equitalia abbia emanato una direttiva sulla gestione dei ruoli esattoriali, senza tenere nella debita considerazione l’offerta di collaborazione formulata già
da tempo dal Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro”.
Con queste parole la presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro, Marina Calderone, ha espresso i suoi dubbi sulla direttiva DSR/NC/2008/017 del 13 maggio 2008, con
cui Equitalia Spa ha fornito istruzioni agli agenti della riscossione ed ai contribuenti in materia di dilazione del pagamento delle somme iscritte al ruolo.
“Oltre un milione di aziende – ha osservato la Calderone – sono gestite presso gli studi dei consulenti del lavoro e meritano di avere la medesima assistenza di quelle affidate ad altri
professionisti, le cui prerogative sono similari a quelle dei consulenti del lavoro”.
“Peraltro, la direttiva mi pare vada anche oltre il relativo dettato normativo che non prevede la necessità di intervento esterno all’azienda – ha concluso la presidente – E’ evidente
che ove ciò sia stato previsto – anche se travalicando la norma – , non è possibile non includere tutti i professionisti che assistono le aziende”.

Leggi Anche
Scrivi un commento