Bresso-Scaramal: rinnovata l'intesa istituzionale

Biella 7 marzo 2008 – Rinnovata l’intesa istituzionale tra Regione Piemonte e Provincia in occasione della visita della Presidente regionale Mercedes Bresso a Biella, tale
intesa, firmata in sala consiglio dal presidente della Provincia Sergio Scaramal e dalla stessa Bresso, sostituisce quella precedente stipulata il 5 giugno 2006 per permettere maggiori risorse
finanziarie per il progetto della Pedemontana piemontese e lo studio di fattibilità del collegamento tra Biella e Santhià e la autostrada Torino-Milano.

Rispetto ai precedenti 550 mila euro saranno stanziati invece un milione e cinquecento mila euro.

«Il nostro auspicio – ha osservato Bresso – è che le infrastrutture, riguardanti le varie pedemontane del Nord Italia, siano viste dal governo che si costituirà, con una
visione unitaria. I collegamenti da Santhià a Biella e da Biella alla autostrada A26 rappresentano la nostra Pedemontana Piemontese, per la quale stiamo dedicando il massimo di
attenzione. Così come si è fatto in Lombardia potremo costituire una società pubblico-privata per la realizzazione dell’opera».

Il nostro obiettivo – ha ricordato Scaramal – è «quello di inserire il Biellese nelle autostrade dei distretti industriali e nei grandi corridoi europei. La Regione e le province
di Novara e Vercelli sono d’accordo, in quanto la nostra proposta non è più soltanto un peduncolo (come poteva essere la Vigliano Carisio) ma una scelta strategica di più
ampio respiro. L’aumento di risorse finanziarie si è reso necessario per attivare la procedura di Valutazione ambientale strategica, in modo da presentare il progetto al Cipe (comitato
per la programmazione economica) e quindi concretizzare con i finanziamenti necessari».

Leggi Anche
Scrivi un commento