Birmania, l'ONU costretto a sospendere l'invio di aiuti umanitari

Le Nazioni Unite hanno sospeso l’invio di aiuti umanitari destinati alla Birmania, in ginocchio dopo il passaggio del ciclone Nargis, che fatto decine di migliaia di vittime nel paese. Il Pam –
il Programma alimentare dell’Onu – è stato costretto allo stop dopo la confisca da parte della Giunta militare del Myanmar degli aiuti arrivati finora nel paese.

«Saremo obbligati a interrompere le nostre già limitate operazioni di invii aerei – ha spiegato il direttore regionale del Pam, Tony Banbury – fintanto che non otterremo maggiori
garanzie dalle autorità». Ieri, erano giunti nel paese quattro charter dell’Onu, ma un aereo era stato rispedito indietro dalla Giunta militare perché oltre a generi di
prima necessita portava a bordo soccorritori e giornalisti.

Leggi Anche
Scrivi un commento