Berlusconi: «possibile rivedere modalità missione italiana in Afghanistan»

Le modalità della missione italiana in Afghanistan potrebbero essere riviste, è quanto afferma Silvio Berlusconi in una nota diffusa da Palazzo Chigi, dopo l’incontro di ieri sera
tra il presidente del Consiglio e il premier canadese Harper.

«L’Italia – si legge nella nota – in uno spirito di solidarietà politica alleata, ha avviato una riflessione in vista di una possibile revisione delle modalità operative
d’impiego dei propri militari impegnati nella missione Isaf in Afghanistan. Una decisione dovrebbe essere adottata entro il mese di giugno».

Dichiarazioni in linea con quelle espresse giorni fa dal ministro degli Esteri Frattini che aveva parlato della possibilità di rivedere i vincoli imposti all’impiego delle truppe nel
paese asiatico, pur senza aumentare il numero dei militari. Positive le reazioni della Nato. Ieri un portavoce dell’Alleanza Atlantica ha dichiarato che se il nostro paese modificherà le
limitazioni che disciplinano l’impiego dei soldati in Afghanistan sarà «un esempio positivo e potente» per gli altri alleati.

Leggi Anche
Scrivi un commento