Benefici contributivi per l'assunzione di dirigenti disoccupati

Il Ministero del Lavoro, con nota n. 12 del 5 maggio 2008, ha risposto all’stanza di interpello avanzata da Confindustria in merito alla concessione di benefici contributivi a favore delle
imprese con meno di 250 dipendenti che assumono dirigenti disoccupati, sulla base di convenzioni stipulate tra l’Agenzia per l’impiego e le associazioni rappresentative delle imprese e le
confederazioni sindacali dei dirigenti.
La materia è regolata dall’art. 20, comma 2, L. n. 266/1997 e, dato che dall’entrata in vigore della norma sono venute meno le Agenzia per l’impiego, l’istante ha chiesto se i suddetti
benefici sono applicabili alle assunzioni avvenute grazie all’intermediazione dell’Ente bilaterale Fondodirigenti.
Il Ministero, nel rispondere all’istanza, ha sottolineato che negli ultimi dieci anni è stata profondamente modificata la disciplina relativa all’attività di mediazione tra
domanda e offerta di lavoro, poichè si è passati da un sistema in cui gli uffici pubblici rappresentavano l’unico collegamento tra lavoratore e datore di lavoro al sistema misto,
che prevede attori pubblici e privati in qualità di mediatori tra le parti, in modo da favorire la concorrenza e la competizione sul mercato.
Nel 2003, dunque, si è conclusa l’opera di liberalizzazione del settore e da tale data le Agenzie per il lavoro vengono autorizzate dal Ministero a svolgere attività di
somministrazione di lavoro, di intermediazione, di ricerca e selezione del personale e di supporto alla ricollocazione.
L’art. 6 del D.Lgs. n. 276/2003, inoltre, prevede che alcuni Enti (tra cui Fondodirigenti) possano svolgere attività di intermediazione in regime particolare di autorizzazione e
rispettando determinati requisiti.
Per queste ragioni, il Ministero ha reso noto che i benefici contributivi di cui all’art. 20 della L. n. 266/1997 siano applicabili alle assunzioni dei dirigenti disoccupati avvenute attraverso
l’attività d’intermediazione, anche di tipo convenzionale, svolta dalla Agenzia Fondodirigenti e dalle altre Agenzie private per il lavoro di cui agli artt. 4 e ss. del D.Lgs. n.
276/2003, autorizzate dal Ministero del lavoro allo svolgimento della suddetta attività.

Ministero del Lavoro, interpello n. 12 del 5 maggio 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento