Bellotti (AN): «mentre il Governo canta vittoria l'agricoltura va a rotoli»

Mentre il Governo canta vittoria per quanto previsto dalla Finanziaria l’agricoltura italiana va a rotoli, la Finanziaria 2008, così come quella del 2007, mette al secondo posto
l’agricoltura. A parte una soluzione per il problema dei debiti Inps e qualche segnale incoraggiante sul fronte delle agroenergie – grazie soprattutto all’opera di Alleanza Nazionale in Senato
– difficilmente si troverà in Finanziaria qualche misura innovativa. Inoltre ormai da due anni la procedura di bilancio rappresenta l’unico momento in cui si parla incidentalmente di
primario. Nel giorno in cui l’Ismea rileva una flessione della produzione agricola, il Governo dovrebbe fare un serio esame di coscienza. Mentre diminuiscono coltivazioni di alcune produzioni
d’eccellenza, come quella dell’olio o quella vitivinicola, l’Esecutivo nicchia. In Parlamento l’agricoltura è relegata alla sola XIII Commissione e in sede Europea un’Italia molto
più debole rispetto ai tempi del Governo Berlusconi concede troppo in tutte le grandi riforme. Un suonar di grancasse per una Finanziaria scadente mi sembra a questo punto troppo anche
per questo Esecutivo.

Leggi Anche
Scrivi un commento