Bce: i tassi di interesse restano invariati al 4%

La Banca centrale europea ha confermato al 4% il livello del costo del denaro per l’area dell’euro.

La decisione, comunicata a seguito della riunione del Consiglio direttivo a Francoforte, era ampiamente attesa dai mercati, dopo che la fase di turbolenze delle Borse e del settore del credito
– scatenata lo scorso agosto dalla crisi dei mutui subprime negli Usa – ha spinto la Bce ad adottare una linea orientata alla cautela, sospendendo la manovra di rialzo dei tassi precedentemente
seguita con cadenza trimestrale.

Il tasso minimo di offerta applicato alle operazioni di rifinanziamento resta così al 4%, mentre il tasso sulle operazioni di rifinanziamento marginale e quello sui depositi presso la
Banca centrale rimarranno, rispettivamente, al 5% e al 3%.

Leggi Anche
Scrivi un commento