Approvato nuovo bando per la tesoreria della Regione Lazio

Roma – La Giunta Regionale ha approvato, nella seduta odierna, i criteri per l’affidamento del servizio di tesoreria della Regione Lazio attraverso i quali sarà scelto l’istituto
di credito che gestirà i flussi finanziari della Regione fino al 2012.

L’assegnazione avverrà per mezzo di una gara pubblica alla quale potranno partecipare tutti gli istituti di credito di ‘notoria solidità’, singoli o associati, che svolgono la
loro attività in tutte le province della regione, con adeguati requisiti di idoneità professionale e capacità economica e finanziaria.

Il servizio di tesoreria verrà affidato al soggetto che avrà conseguito il punteggio più alto in base a precisi elementi di valutazione. Tra le condizioni poste,
verrà dato grande risalto alle condizioni economiche offerte dalle banche, che peseranno sulla decisione finale fino a un massimo di 75 punti su 100. Una decisione che consentirà
un risparmio per le casse regionali.

Particolare rilievo, inoltre, viene dato all’esecuzione del servizio che dovrà essere svolto secondo principi etici, con particolare riferimento all’impegno di non far confluire i fondi
regionali in gestione nei canali del commercio degli armamenti, nelle attività lesive della salute, dell’ambiente, dei minori e delle libertà civili. Le banche concorrenti
dovranno presentare un progetto in cui siano evidenziati gli strumenti messi a disposizione della Regione per verificare in ogni momento l’adesione ai etici.

«La scelta della banca tesoriera sarà effettuata sulla base di valutazioni che riguardano la professionalità, la capacità economica e finanziaria e il rispetto di
principi etici» – ha dichiarato l’assessore al Bilancio, Programmazione Economico-Finanziaria e Partecipazione, Luigi Nieri – «Quello della gestione delle risorse pubbliche è
un tema importante che va affrontato con il massimo della trasparenza e del rigore.»

Leggi Anche
Scrivi un commento