Animali da affezione

Torino – Prenderanno il via nei primi mesi del 2008 nei Comuni piemontesi capoluogo di Provincia – Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbania, Vercelli – programmi di
educazione sanitaria destinati alla prevenzione del randagismo e rivolti a tutta la popolazione, in particolare a quella scolastica.

“E’ compito della Regione – dichiara l’assessore alla tutela della salute e sanità, Eleonora Artesio – promuovere iniziative volte a garantire forme di convivenza rispettose
delle esigenze sanitarie, ambientali e del benessere degli animali da affezione. Da qui l’esigenza di avviare programmi specifici attinenti le responsabilità e i doveri che ogni
detentore di animali da compagna deve conoscere ed osservare”.

Le campagne informative saranno condotte dai Comuni coinvolti nel progetto, in accordo con il servizio veterinario di sanità animale dell’Asl competente, con i mezzi e le modalità
ritenuti più idonei raggiungere la popolazione di riferimento anche in ambito scolastico, ponendo particolare attenzione al fenomeno delle morsicature, talvolta correlato al problema del
randagismo.
“In un contesto educativo – conclude Artesio – assume grande rilievo l’azione di sensibilizzazione al potenziale pericolo che scaturisce da uno scorretto approccio nei confronti
dell’animale e della sua conduzione”.

Elena Fois

Leggi Anche
Scrivi un commento