Ammortizzatori sociali in deroga: siglato l'accordo tra la Regione e il Ministero del Lavoro

Bologna – Cassa integrazione e mobilità alle lavoratrici e ai lavoratori di aziende in crisi, anche di settori che per legge sono normalmente esclusi dagli
ammortizzatori sociali: è l’accordo sottoscritto questa mattina dal sottosegretario al Lavoro e alla Previdenza sociale Rosa Rinaldi e dall’assessore regionale al Lavoro Paola Manzini.

Alla Regione Emilia-Romagna per il 2008 sono stati attribuiti 11 milioni di euro, che verranno destinati ai settori e alle aziende in crisi individuati da protocolli sottoscritti a livello
regionale con le parti sociali.

«Anche quest’anno potremo dunque assicurare protezioni e tutele anche ai lavoratori delle piccole imprese coinvolte da situazioni di crisi e non coperti dalla normativa attuale – ha detto
l’assessore Manzini – Le risorse assegnate alla nostra Regione lo scorso anno, 10 milioni di euro, sono andate ampiamente esaurite: sono stati più di 2 mila i lavoratori coinvolti,
occupati soprattutto nel settore dell’artigianato tessile, abbigliamento e calzaturiero, ma anche nella ristrutturazione degli enti di formazione professionale e in parte nel commercio e nei
servizi».

In coerenza con l’Accordo, la Regione Emilia-Romagna ha predisposto un programma di politiche attive per favorire e sostenere il reinserimento stabile nel mondo del lavoro dei lavoratori delle
aziende in crisi, che prevede fra l’altro azioni di out placement, e adeguamento di competenze.

Leggi Anche
Scrivi un commento