Ambiente e consumi consapevoli: per un uso corretto di acqua ed energia e contro gli sprechi

Perugia, 27 novembre 2007 – Educazione ambientale per consumi consapevoli, la Provincia di Perugia vuole promuovere e diffondere tra i cittadini corrette politiche ambientali per
l’adozione di comportamenti coerenti, in una logica di sviluppo sostenibile, con particolare attenzione al mondo della scuola come agenzia formativa qualificata.

Il programma di educazione ambientale 2007 – 08 dell’Ente e l’eliminazione degli sprechi di acqua e di energia (con consigli in due pubblicazioni ‘Amo l’acqua’ e ‘Quante Energie’), i consumi
sostenibili e la tutela delle risorse fondamentali della nostra terra sono state oggetto di un conferenza stampa tenutasi stamani in Provincia alla presenza dell’Assessore provinciale
all’ambiente Sauro Cristofani e la dirigente del Servizio Protezione Ambientale e Parchi Roberta Burzigotti, degli allievi delle classe IV della scuola elementare “Fabbretti” accompagnati dal
dirigente scolastico del V° Circolo Graziella Novembri e dalle insegnanti Anna Maria Guerrini Santoni, M. Rita Lazzeri e Roberta Bartoli.

“Le problematiche dell’ambiente – ha sottolineato Cristofani – sono ormai di interesse mondiale. E’ importante fare leggi e formare le future generazioni che dovranno avere un rapporto migliore
con l’ambiente. Non solo conoscenza, quindi, ma anche educazione ambientale e formazione e per questo la Provincia vuole attuare il proprio programma in collaborazione con le scuole. Un
programma che comprende pubblicazioni interessanti come quelle che presentiamo oggi, la biblioteca che rappresenta un centro specializzato dell’Ente per la raccolta e la diffusione della
documentazione delle esperienze di educazione ambientale, la mostra-concorso “La scuola produce: dal progetto al prodotto”, la messa a disposizione di Aule Verdi per vivere esperienze in
ambienti naturali presso i Parchi che rappresentano veri e propri luoghi di eccellenza per apprezzare le ricchezza e la complessità del territorio. Oggi presentiamo anche due
pubblicazioni di grande significato destinate alle scuole che insegnano ad evitare gli sprechi di acqua ed energia. L’acqua non è inesauribile e ci desta preoccupazioni per il futuro. E’
molto importante, quindi, come si utilizza: per lavare i denti, ad esempio, si può usare un solo bicchiere o fino a due litri d’acqua. Stesso discorso per l’energia che ad esempio viene
sprecata tendendo condizionatori o termisifoni accesi e, in contemporanea, finestre aperte. Il nostro modello di vita, comunque, è cambiato e c’è da annotare che oggi consumiamo
più per rinfrescarci d’estate che per riscaldarci d’inverno”. Nelle due pubblicazioni tanti consigli “per salvare ogni goccia”: in caso di uso di elettrodomestici, doccia, lavaggio
dell’auto, della frutta e verdura o dei piatti ma anche sul recupero dell’acqua piovana o in caso di inquinamento di corsi d’acqua. E ancora notizie in tema di clima, di scarichi,
fitodepurazione, centraline di monitoraggio. Consigli e informazioni anche in tema di energia, di costi energetici e di misurazione dei consumi. Tante le raccomandazioni per non sprecare e
tante le informazioni sull’effetto serra, sulle piogge acide, sui rifiuti radioattivi ma anche sulle raccolte differenziate, sui rifiuti pericolosi, sugli eccessi nel riscaldare e nel
condizionare e nell’uso dei mezzi di trasporto. Numerosissime le domande che gli allievi presenti hanno rivolto ai rappresentanti dell’Ente, dimostrando curiosità, interesse e
partecipazione.

Le due pubblicazioni (Giunti – Progetti Educativi), dirette ai ragazzi tra gli 8 e i 14 anni, sono state elaborate in collaborazione con l’ENEA dall’Assessorato all’Ambiente della Provincia di
Perugia.

Leggi Anche
Scrivi un commento