Amadori, UILA: «emergenza malori nuovo campanello d'allarme»

«I nuovi malori accusati dai lavoratori dello stabilimento avicolo Amadori di Cesena, sono un nuovo campanello d’allarme» ha dichiarato Pietro Pellegrini, segretario nazionale della
Uila-Uil.

«E’ indispensabile un intervento immediato perché si devono innanzitutto salvaguardare la salute dei lavoratori e la salubrità degli alimenti prodotti».

«Inoltre la situazione è particolarmente incresciosa perchè già un anno si erano manifestati eventi simili e quindi le misure adottate in quell’ occasione
sembrerebbero non essere state efficaci per risolvere la situazione» ha proseguito Pellegrini «abbiamo già richiesto un incontro con Amadori a livello nazionale, ci auguriamo
di essere convocati al più presto e nell’occasione poter affrontare anche questa nuova emergenza».

Leggi Anche
Scrivi un commento