Allerta di Equitalia per le false cartelle esattoriali

Equitalia ha allertato i cittadini sulle nuove truffe in agguato nei confronti dei contribuenti.
Dopo gli ormai diffusi episodi di phishing effettuato a nome di Poste Italiane e di numerosi istituti di credito, sono molti coloro che hanno ricevuto sulla propria casella di posta elettronica
una mail inviata dall’indirizzo esattoria.romaest@googlemail.com in cui una fantomatica dott.ssa Romina Rocchi (vice responsabile del Dipartimento Esattoria) richiede il saldo della cartella
unica delle tasse gravato da pene pecuniarie per il pagamento oltre la scadenza.
La mail, redatta con linguaggio tipicamente burocratico, rappresenta un chiaro esempio di truffa ai danni dei contribuenti poiché, come ha sottolineato Equitalia, il Dipartimento
esattoria e la cartella unica delle tasse non esistono e la cartella esattoriale riporta una denominazione errata.
Equitalia, inoltre, ha ribadito che gli agenti della riscossione non inviano mai cartelle di pagamento utilizzando la posta elettronica e che, quindi, i cittadini coinvolti devono prestare la
massima attenzione e segnalare eventuali tentativi di raggiro alle Autorità di polizia competenti.

Leggi Anche
Scrivi un commento