Allattare al seno fa consumare 500 calorie al giorno

Allattare al seno fa consumare 500 calorie al giorno

L’allattamento al seno meglio di corsa e flessioni. Le madri che decidono di nutrire in maniera naturale in propri figli ottengono una serie di benefici: come il consumo di 100 malattie al
giorno e la difesa da alcune forme di cancro. Ed i vantaggi toccano anche i bebè, che si ritrovano un organismo più sano.

Questo il perno di “Breastfeeding…For my Baby. For Me”, campagna di sensibilizzazione promossa dal New York State Department of Health (DOH).

Secondo gli studiosi del DOH, l’allattare al seno dovrebbe durare almeno 6 mesi, se non addirittura un anno. Inoltre, essi riportano numerosi studi a sostegno della tesi del doppio vantaggio
(per madri e figli).

Riguardo alle donne, oltre ai bonus già citati, la pratica protegge le ossa, riducendo il rischio di osteoporosi, diminuisce la probabilità di depressione post-partum e, aiuta a
risparmiare tempo e denaro: il latte materno è sempre pronto all’uso ed è gratis.

Riguardo alla prole, il dottor Richard Daines, commissario DOH, fa notare come “I lattanti allattati al seno sono a minor rischio di asma, obesità, diabete e altre malattie croniche per
tutta la loro vita”.

Inoltre, continua l’esperto, i neonati così nutriti sviluppano un sistema immunitario più efficiente, in grado di proteggerli nell’intero corso della loro vita.

NOTE FINALI, per approfondire:

“Breastfeeding…For My Baby…For Me Campaign”, New York State Department of Health

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento