Al via la commercializzazione del kiwi giallo cileno

Cesena – Entro il mese di aprile, dal Cile arriveranno sul mercato i primi quantitativi di kiwi giallo Jingold in controstagione per garantire la continuità di fornitura alle
principali catene distributive europee che nella campagna 2007/2008 hanno commercializzato con successo il prodotto italiano.

Per poter garantire al mercato un’offerta costante di questo frutto il consorzio Kiwigold ha infatti programmato la sua coltivazione sia in Italia, dove gli impianti si concentrano soprattutto
in Emilia Romagna, Lazio e Calabria, che in Sud America, in Uruguay e, appunto, in Cile.

Ottenuto dopo un lungo programma di selezione naturale condotto da ricercatori italiani, grazie anche all’elevato livello zuccherino (variabile da 15 a 17 gradi Brix) ed all’alto contenuto in
vitamina C (da 150 a 200 milligrammi per 100 grammi di prodotto), il kiwi a polpa gialla Jingold presenta ottime caratteristiche organolettiche e gustative anche a maturazione avanzata.
«Grazie a questi plus – dichiara Alessandro Fornari, direttore del consorzio Kiwigold, titolare a livello mondiale del diritto di produzione e distribuzione di questo frutto – nell’ultima
campagna il kiwi Jingold ha registrato grande apprezzamento presso i consumatori italiani e stranieri.
La produzione italiana ottenuta nel 2007, attestatasi sulle 1.200 tonnellate (che dovrebbero raggiungere le 4.000 tonnellate nel 2008 e le 30.000 nel 2015), è stata infatti
commercializzata con risultati decisamente brillanti sia nel nostro paese, che all’estero, in particolare in Austria, Germania, Danimarca, Gran Bretagna, Irlanda, Europa dell’Est, Stati Uniti e
Taiwan».

Oltre alle ottime caratteristiche gustative, apprezzate dai consumatori, il kiwi Jingold offre anche interessanti vantaggi per gli agricoltori, in quanto consente una raccolta anticipata
rispetto alla varietà Hayward a polpa verde, garantisce una produzione elevata e presenta una vigoria inferiore del 20% rispetto ad Hayward .
Altri plus sono la maggior tolleranza al vento rispetto alle altre varietà a polpa gialla, la minor sensibilità alle brinate primaverili, l’elevata fertilità, il basso
fabbisogno in freddo, la serbevolezza del frutto.

«Grazie alle eccellenti ed originali caratteristiche organolettiche di Jingold – conclude il direttore del Consorzio – esiste la possibilità concreta di un ampliamento complessivo
dei consumi senza compromettere le quote di mercato del prodotto tradizionale e puntando ad offrire nuove ed interessanti prospettive di reddito sia alla produzione che alla distribuzione. La
competizione internazionale si sta sempre più spostando dalla classica varietà Hayward, a polpa verde, alle nuove cultivar a polpa gialla, come Zespri Gold, Red Heart, Summerkiwi
e Kiwiberry. La varietà Jin Tao rappresenta la risposta italiana a queste cultivar brevettate a livello mondiale e si propone di incontrare il gusto anche di chi abitualmente non consuma
kiwi verde».

Leggi Anche
Scrivi un commento