Nutrimento & nutriMENTE

Al via il nuovo Sistema informativo del lavoro

By Redazione

Roma, 31 Ottobre 2007 – Il ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, Cesare Damiano, e il ministro per le Riforme e le Innovazioni nella Pubblica Amministrazione, Luigi Nicolais,
hanno presentato ieri, in una conferenza stampa, l’informatizzazione del sistema delle comunicazioni obbligatorie.

Il nuovo sistema di accreditamento telematico, approvato con il relativo decreto interministeriale, riguarda le procedure amministrative attraverso cui i datori di lavoro comunicano ai centri
per l’impiego, all’INPS, all’INAIL e al Ministero del Lavoro, le informazioni relative ad assunzioni, proroghe, trasformazioni e cessazioni dei rapporti di lavoro.

In linea con l’Accordo in Conferenza Unificata del 11 luglio 2002 e con il Protocollo d’intesa per l’evoluzione e l’integrazione dei sistemi informativi del lavoro (firmato lo scorso 18
settembre), il decreto segna l’avvio del nuovo Sistema Informativo del Lavoro che, oltre a rendere più tempestive, unitarie ed omogenee le informazioni – permettendo l’aggiornamento
immediato delle banche dati aziendali e del percorso professionale dei lavoratori e garantendo così un miglior monitoraggio del mercato del lavoro – supporterà le azioni di
contrasto al lavoro irregolare, completando il pacchetto di misure sulla sicurezza varato lo scorso anno (art. 36 bis della legge n.248/2006).

La Legge Finanziaria 2007, infatti, estende a tutti i datori di lavoro, comprese le pubbliche amministrazioni, l’obbligo di comunicazione preventiva dell’instaurazione dei rapporti di lavoro e
completa il quadro delle comunicazioni, estendendole anche di tutti quegli eventi che modificano il rapporto stesso, prescrivendo inoltre l’obbligatorietà dell’invio attraverso strumenti
telematici.

La realizzazione del progetto – che coinvolgerà Regioni, Provincie, centri per l’impiego, datori di lavoro, società di somministrazione ed enti previdenziali – presuppone uno
sforzo organizzativo e finanziario non indifferente, volto all’adeguamento dei sistemi informativi che lo supporteranno. I sistemi dovranno infatti essere conformi alle regole e ai metodi
fissati dal decreto per la gestione delle Comunicazioni Obbligatorie Telematiche.

Per le novità introdotte con il decreto, il Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale avvierà una campagna di comunicazione per informare i soggetti interessati e
metterà a disposizione una pagina internet dedicata alle Comunicazioni Obbligatorie, sulla quale, a partire dall’entrata in vigore del decreto, saranno pubblicati gli indirizzi web di
tutti i servizi regionali che sono pronti a ricevere le Comunicazioni Obbligatorie per via telematica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: