Agricoli: requisito occupazionale per le integrazioni salariali

L’Inps, con circolare n. 63 del 28 maggio 2008, ha fornito precisazioni sul requisito occupazionale per le integrazioni salariali ai lavoratori agricoli a tempo indeterminato.
L’Istituto, in particolare, ha ricordato che le recenti pronunce della Corte di Cassazione hanno modificato il precedente indirizzo giurisprudenziale in materia di calcolo delle giornate di
infortunio, malattia, assenza obbligatoria per gravidanza e puerperio ai fini del raggiungimento del requisito occupazionale di oltre 180 giornate lavorative presso la stessa azienda richiesto
dall’art. 8 della legge n. 457/72 per beneficiare delle integrazioni salariali in favore di lavoratori agricoli a tempo indeterminato.
L’Inps, pertanto, ha ritenuto opportuno adeguarsi a tale orientamento giurisprudenziale ed ha precisato che, per la verifica del requisito occupazionale di oltre 180 giornate di lavoro
effettivo, comprenderanno come utili anche le giornate di infortunio, malattia e assenza obbligatoria per gravidanza o puerperio.

Inps, circolare n. 63 del 28 maggio 2008

Leggi Anche
Scrivi un commento