Accesso alle agevolazioni contributive 2008 in agricoltura – Requisiti

D: Cosa bisogna fare per avere accesso alle riduzioni contributive per le aziende del settore dell’agricoltura?

R: La Riforma del Welfare del dicembre 2007 (L. 24 Dicembre 2007, n. 247) ha previsto all’articolo 1, commi 60 e 61, dal 1° gennaio 2008, per incentivare il settore agricolo interessato da
un’alta percentuale di infortuni sul lavoro, una riduzione dei contributi dovuti all’Inail, in misura non superiore al 20% e, comunque, nei limiti di 20 milioni di euro annui, per quelle
imprese con almeno due anni di attività.
Tra i requisiti per accedere alla riduzione, l’essere in regola con tutti gli adempimenti sulla sicurezza sul lavoro (Dlgs 626/1994) e non aver registrato infortuni nel biennio antecedente alla
richiesta del beneficio in questione, oltre a non aver subito i provvedimenti sanzionatori stabiliti dalla legge 123/2007 per contrasto del lavoro irregolare e tutela della salute e sicurezza
del lavoro.
Sono poi riconosciute delle provvidenze in caso di calamità naturali (articolo 1, comma 65). In caso di calamità naturale, vengono riconosciute ai fini previdenziali e
assistenziali, a determinate categorie di lavoratori agricoli, in aggiunta alle giornate di lavoro prestate, un numero di giornate necessarie al raggiungimento di quelle lavorative
effettivamente svolte alle dipendenze dei medesimi datori di lavoro nell’anno precedente a quello di fruizione dei benefici previsti dal Dlgs 102/2004.

Leggi Anche
Scrivi un commento