10 milioni di euro per la «mobilità senza ostacoli»

I cittadini dell’Unione Europea potranno usufruire on line di una serie di servizi pubblici in qualsiasi Stato dell’UE si trovino, utilizzando semplicemente la propria carta d’identità
elettronica, tutto questo sarà possibile grazie a STORK (Secure idenTity acrOss boRders linKed), progetto pilota per l’interoperabilità dei sistemi d’identità elettronica
nazionali, lanciato recentemente dalla Commissione Europea.

Obiettivo del progetto è la realizzazione di un sistema europeo di riconoscimento dell’identità elettronica, che permetterà a cittadini e imprese di entrare in relazione in
modalità protetta con le amministrazioni pubbliche di ogni Stato membro.

Sarà possibile, per esempio, usufruire di prestazioni pubbliche previdenziali, fiscali, o assistenziali, erogate dal Paese europeo in cui ci si trova dal proprio computer o da qualsiasi
altra postazione mobile. Partecipano all’iniziativa Austria, Belgio, Estonia, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Slovenia, Spagna, Svezia e l’Islanda
(che ha aderito all’accordo sullo Spazio economico europeo con l’UE).

Leggi Anche
Scrivi un commento