Uno studio rivela gli effetti negativi e positivi di TikTok sulla salute dei giovani

Uno studio rivela gli effetti negativi e positivi di TikTok sulla salute dei giovani

TikTok ha fatto il botto anche in Italia, con una media di 5,4 milioni di utenti iscritti solo nel bel paese. Sebbene vi siano prove degli svantaggi che comporta un uso eccessivo della piattaforma, alcuni esperti sostengono che alcuni video possono addirittura portare benefici alla salute psicologica.

Abbiamo analizzato i vantaggi sulla salute di alcuni ‘contenuti visivamente appaganti’, ne abbiamo considerato i temi più ricorrenti e, accompagnati da esperti, abbiamo scoperto le ragioni per cui sono così piacevoli da guardare.

Si può accedere allo studio completo cliccando qui.

I sei tipi di contenuti appaganti più popolari su TikTok sono:

 1) Colorare

2) ASMR

3) Pulire

4) Melma

5) Scricchiolare

6) Sabbia (soprattutto sabbia cinetica)

Alcune ricerche hanno dimostrato che questo  video è tra i video più popolari quando si tratta di contenuti appaganti.

L’artista Michele LeMaitre analizza le similarità presenti tra i contenuti appaganti di TikTok e la simmetria presente in natura, per esempio nella forma di un fiocco di neve, che ci da un senso di calma immediata. Inoltre, LeMaitre spiega come la ripetitività del ciclo della vita, come ad esempio il ripetersi delle stagioni, si può paragonare al piacere ed al conforto provato quando si guardano contenuti appaganti:

“La ricerca di simmetria, e il piacere emotivo che ne deriva ha il compito di farci trovare un senso nelle cose di tutti i giorni. Infatti proviamo soddisfazione nella ripetizione e continuità delle stagioni, e nell’affidabilità di un’amicizia che dura da anni. La simmetria è semplicità, è eleganza. – Michele LeMaitre, Artista

Gli esperti rivelano come questi video sono in grado di aumentare i livelli di serotonina e hanno i seguenti effetti psicologici e fisiologici sul nostro organismo: 

Rilassamento:

Lo Psicologo Dr Craig Richard spiega in esclusiva come questo tipo di contenuti ha un effetto rilassante sugli utenti.

“Quando guardiamo un video appagante di TikTok, ci sentiamo di conseguenza ricompensati perché riusciamo a prevedere ciò che succederà. Questo rilascia un’alta quantità di dopamina, sostanza che rallenta il battito cardiaco e permette di entrare in uno stato di rilassamento.’’

Felicità:

Alcune ricerche effettuate dal Professore Robert Colombo rivelano quali reazioni chimiche vengono rilasciate quando esploriamo questo tipo di contenuti su TikTok.

Colombo spiega che quando si guardano video appaganti, gli ‘ormoni dell’amore’ (ossitocina ed endorfina) vengono rilasciati dal cervello nello stesso modo in cui accade quando si guarda una persona per la quale si prova amore o attrazione fisica.

Altre sostanze chimiche rilasciate durante questa reazione sono: serotonina e dopamina, associabili a sensazioni di positività e felicità.

Calma:

Mentre si guardano questi contenuti, si può anche entrare in uno stato di calma – spiegano gli esperti.

“Questa sensazione di tranquillità deriva dal nostro subconscio – quando vediamo simmetrie, ci sentiamo di conseguenza rilassati, senza nemmeno accorgercene” – Rebecca Lockwood, coach di programmazione neurolinguistica

“Lavorare è stressante, anche per il cervello. Per questo motivo allenare il cervello a ‘lavorare’ di meno è la chiave per vivere una vita più felice e tranquilla.” – Craig Richards (Dottorato presso Shenandoah University)

Piacere:

La Dottoressa Anita Deaks spiega che questo tipo di contenuti di TikTok è in grado di coinvolgere completamente l’osservatore. Dal punto di vista scientifico, si tratta di una teoria conosciuta come teoria dei neuroni specchio, che sostiene che questi video sono così coinvolgenti, che l’osservatore ha la sensazione di essere il protagonista del video, facendo persino esperienza di formicolii di piacere. 

Il 76% dei giovani tra i 16 e i 24 anni spendono più tempo su dispositivi digitali  

Durante lo scorso anno, l’utilizzo del computer e dei telefoni cellulari è aumentato esponenzialmente a livello globale. Secondo i dati, il 76% della popolazione mondiale tra i 16 ed i 24 anni trascorre più tempo di fronte agli schermi, mentre il 45% ha aumentato il tempo speso sul computer portatile. Infine il 34% della popolazione mondiale tra i 16 e i 24 anni ha aumentato il tempo speso a guardare la TV, mentre il 22% spende più tempo sui tablet (https://www.lenstore.it/ricerca/conseguenze-salute-esposizione-agli-schermi/)

Dr Alexander Lapa, Psicoterapeuta specializzato in dipendenze all’ Ocean Recovery Centre commenta:

‘’Il modello aziendale dei grandi social network come Instagram, Facebook e TikTok si basa sul far spendere alle persone il maggior tempo possibile su queste piattaforme. Per questo motivo, queste società multimiliardarie fanno di tutto per attirare continuamente l’attenzione degli users, e far spendere loro più tempo su queste piattaforme. La natura ‘portatile’ dei telefoni cellulari ha aggravato questa situazione. Al giorno d’oggi infatti anche la noia e l’isolamento possono essere sanati ed alleviate grazie all’uso del telefonino‘’

 ‘’I primi a sentire gli effetti negativi dell’uso dei social sono proprio gli adolescenti L’adolescenza infatti è il periodo della vita in cui si passa dal dipendere dai propri genitori al contare su sé stessi. Dal punto di vista fisico, durante questi anni il cervello degli adolescenti è sottoposto ad una trasformazione e ‘ricostruzione’ della corteccia prefrontale, quella parte del cervello che regola i comportamenti sociali, l’espressione della personalità ed il processo decisionale degli individui. Inoltre, gli adolescenti usano quella parte del cervello chiamata corteccia prefrontale mediale, che gestisce lo stato emotive di altre persone e la mimica. In altre parole, gli adolescenti fanno di tutto per integrarsi e hanno la così detta FOMO (Fear Of Missing Out), la paura di lasciarsi scappare occasioni o eventi di socializzazione e la necessità di essere sempre al passo con le novità del momento.’’

‘’Con il tempo, queste società hanno imparato come utilizzare la FOMO per generare ed aumentare il traffico sui social. Nonostante non si tratti di un fenomeno recente, l’abitudine di controllare le notifiche sul proprio smartphone, spesso è causata dalla FOMO. In alcuni casi, questo costante bisogno di controllare il proprio telefonino è che spesso può avere conseguenze negative sul lavoro, le relazioni personali ed il rendimento a scuola. Negare questi sintomi può essere indice di un caso di dipendenza che va curata esattamente come vengono curate altre dipendenze’’ 

‘’Inoltre, alcuni studi hanno rivelato che l’abuso di queste tecnologie spesso contribuisce ad aumentare il disturbo d’ansia, il disturbo depressivo ed altri problemi di salute psicologica nei giovani. La ridotta capacità di concentrazione è un’altra conseguenza negativa dell’utilizzo dei social sui giovani.

TikTok ha creato questo sistema di ‘gratificazione’ basato su sequenze di video, che ha ridotto la capacità di concentrazione degli users a 15 secondi (il tempo di un video). Instagram stories segue lo stesso principio. Alcune tra le conseguenze di una ridotta capacità di concentrazione tra i più giovani sono: difficoltà nel portare a termine compiti semplici, difficoltà comunicative, scarsa performance a lavoro etc.’’

‘’Sebbene al giorno d’oggi sia difficile abbandonare del tutto l’utilizzo dello smarphone e dei social, una disintossicazione digitale potrebbe essere la soluzione migliore per casi di dipendenza meno gravi. Nei casi più gravi invece è bene cercare l’aiuto di uno specialista. Inoltre, vi sono diversi modi di migliorare la capacità di concentrazione, tra cui la meditazione e l’esercizio fisico; entrambe attività utilizzate da noi in riabilitazione all’ Ocean Recovery Centre.‘’

Come proteggere gli occhi mentre si usa TikTok

Non è una novità che utilizzare dispositivi digitali a lungo può avere degli effetti negativi sulla vista, quindi bisogna prestare attenzione alle nostre abitudini digitali quotidiane e prendersi delle pause regolari dagli schermi.

Optometrista Roshni Patel BSC (Hons) MCOptom di Lenstore condivide 7 consigli su come rendere la salute degli occhi una priorità nella nostra quotidianità:

  1. Fare pause frequenti
  2. Regolare le impostazioni schermo
  3. Utilizzare schermi antiabbaglianti
  4. Seguire la regola 20/20/20
  5. Aumentare la grandezza dei caratteri del testo sullo schermo
  6. Ricordarsi di sbattere le palpebre
  7. Sottoporsi a regolari visite oculistiche

“È importante non dimenticarsi di dare priorità alla propria salute mentre si utilizzano i social media. Un uso improprio di queste App può causare effetti deleteri per la salute, e provocare affaticamento agli occhi, mal di testa e irritazioni.” – Roshni Patel BSC (Hons) MCOptom

Scrivi un commento