Un unico virus all’origine di raffreddore ed obesità infantile

Un unico virus all’origine di raffreddore ed obesità infantile

L’Adenovirus 36 (AD36) è un patogeno, noto per la sua capacità di provocare infezioni dell’apparato respiratorio, tra cui il raffreddore. Tuttavia, le sue sgradevoli sorprese non
sono finite: il virus sarebbe infatti il colpevole dell’obesità infantile.

E’ quanto espone una ricerca dell’Università della California School of Medicine, diretta dal dottor Jeffrey Schwimmer e pubblicata su “Pediatrics”.

Il dottor Scwimmer e la sua squadra hanno lavorato con 124 bambini: tutti erano nella fascia d’età 8-18 e metà di loro è stata definita obesa, in base ai parametri espressi
dal loro indice di massa corporea (BMI).

Gli studiosi hanno condotto vari test medici, dando particolare attenzione all’eventuale presenza di virus.

Gli esami hanno evidenziato la presenza del virus AD36 (testimoniata da anticorpi ad hoc) in 19 bambini, 15 dei quali appartenenti al gruppo degli obesi. Inoltre i membri del gruppo obesi che
erano colpiti da AD36 pesano circa 16 chili in più dei colleghi dello stesso gruppo ma non interessati dal virus.

Sulla base di tali constatazioni, gli esperti dell’Università della California ritengono che l’obesità possa essere un problema indipendente da storia familiare o abitudini
personali. Per questo, i malati dovrebbero essere trattati senza cercare colpe come l’eccesso di cibo.

Riassume così il dottor Scwimmer: “Molte persone credono che l’obesità sia una colpa propria o colpa di uno dei genitori o familiari. Questo studio aiuta a ricordare che il peso
corporeo è più complicato di quanto di pensi. Ed è tempo che ci si allontani dal biasimare in favore dello sviluppo di un livello di comprensione che potrà meglio
sostenere gli sforzi a livello sia di prevenzione che trattamento”.

FONTE: Charles Gabbert, Michael Donohue, John Arnold, and Jeffrey B. Schwimmer, “Adenovirus 36 and Obesity in Children and Adolescents”, Pediatrics, Sep 2010; doi:10.1542/peds.2009-3362

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento